Classificazione dei mercati e loro leggi

Il mercato è un insieme di tuttitransazioni, atti di acquisto e vendita di servizi e prodotti. I processi svolti su di esso avvengono in conformità con le leggi della circolazione e della produzione di merci. Il mercato è un meccanismo, i cui componenti principali sono venditori e acquirenti.

La classificazione dei mercati avviene secondo diversi parametri. Consideriamo i principali.

1. Sulla base di:

- misure di regolamentazione statale;

- grado di monopolizzazione;

- legalità;

- il grado di scala dei processi di scambio delle merci;

- tipi di servizi e prodotti venduti;

- affiliazione territoriale.

2. Classificazione dei mercati per tipo di concorrenza:

- non monopolizzato;

- altamente competitivo;

- oligopolistico;

- puro monopolio;

- duopolistico;

- concorrenza monopolistica.

3. Per tipo di merce venduta:

- beni di consumo e servizi;

- immobili, edifici, aree residenziali;

- mezzi di produzione e terra;

- investimenti;

- denaro, titoli;

- lavoro, lavoro;

- innovazione;

- prodotto spirituale e intellettuale.

4. Classificazione dei mercati su base territoriale:

- regionale;

- nazionale;

- locale;

- il mondo.

5. Secondo la funzione funzionale:

- mercato non organizzato;

- all'ingrosso.

6. Classificazione dei mercati per le merci:

- carente o non deficiente;

- importato o nazionale.

7. In una moderna economia di mercato, è diventato importante suddividere i mercati secondo il principio di legalità:

- legale (ufficiale);

- illegale (ombra);

- nero.

8. Secondo gli oggetti di scambio emetti:

- finanziario;

- mercati dei fattori di produzione;

- mercati per beni e servizi.

9. Secondo il grado di saturazione:

- mercati di equilibrio: il livello dell'offerta e della domanda sono circa allo stesso livello;

- scarsa - le persone sono pronte ad acquistare un volume di merci più grande di quello che i fornitori danno in vendita.

- eccesso - i beni sono rappresentati nei mercati in grandi quantità, ma gli acquirenti non possono, sotto l'influenza di vari fattori, acquistarli.

Nell'economia moderna hanno formato alcune leggi del mercato. Considera il principale.

1. La legge della probabilità. Il prezzo non è costante, in un certo periodo di tempo inizierà a salire o scendere.

2. La legge del caso. Nessuno dei venditori sa cosa succederà nel prossimo momento. Pertanto, è sempre necessario essere preparati all'inaspettato e adeguare i loro calcoli tenendo conto di possibili incidenti.

3. La legge della meschinità. Le condizioni del mercato sono in continua evoluzione. E anche quando sei fiducioso nell'affare e hai ricevuto una garanzia assoluta, non dimenticare le possibili modifiche alle regole del "gioco". Preparati per eventuali sorprese e assicurati.

4. La legge dell'ottimismo. Molte persone tendono ad esagerare le proprie opportunità e possibilità quando è necessario valutare in modo sobrio la situazione. Non fare offerte al primo prezzo offerto a te. Se acquisti prodotti, prova a ridurre il costo della festa. Trova con i termini favorevoli del venditore per la transazione.

5. La legge del tempo. La formulazione di questo è approssimativamente la seguente: più a lungo sei fuori dal mercato, maggiore è il tuo desiderio di fare un accordo. In questo caso, entrando nel mercato, sei pronto per stipulare contratti in qualsiasi condizione. Siate pazienti, considerate tutte le opzioni possibili per la cooperazione con i partner.

6. La legge di causa ed effetto. Qualsiasi movimento è associato ad alcuni desideri specifici di entità di mercato. Non è necessario effettuare transazioni se non si conosce la causa principale della firma del contratto. Considera la situazione e da parte sua, e da una posizione di partner.

Lo sviluppo del mercato è costantemente. Ogni partecipante alla transazione deve essere esperto della situazione, delle leggi e di altri aspetti importanti dell'economia. Altrimenti, potrebbe subire perdite significative a causa delle azioni o degli attacchi dei concorrenti sul mercato.